in

Quando YouTube arriva al cinema…la parola ai Creators

Abbiamo chiesto a Lele Sarallo, Edoardo Mecca e ai Licaoni cosa ne pensano degli YouTuber sul grande schermo

youtuber al cinema

L’ultimo in ordine di tempo è Si muore tutti democristiani, il film del collettivo Il terzo segreto di satira, ma prima ancora ci sono stati Succede, la pellicola tratta dal libro scritto da Sofia Viscardi e Game Therapy, con Favij, Zoda, Leonardo Decarli e Federico Clapis.

Senza contare le incursioni cinematografiche di Guglielmo ScillaFrank Matano, Greta Menchi, Riccardo Dose e moltissimi altri…insomma: continua da qualche anno, tra alti e bassi, il binomio cinema-YouTuber.

Ma cosa ne pensano i Creators del passaggio sul grande schermo di alcuni loro ‘colleghi’? Lo abbiamo chiesto a Edoardo Mecca, Lele Sarallo e a I Licaoni.

YouTuber al cinema: Edoardo Mecca

Purtroppo non ho ancora avuto modo di vedere il film ma conosco Il Terzo Segreto di Satira, propongono dei contenuti interessantissimi. E’ uno dei canali che merita di essere seguito sul web perché uniscono all’idea anche una certa qualità di contenuto e di realizzazione.

Penso che chiunque (YouTuber e non) abbia una proposta interessante e intelligente, e riesca a costruirla e a confezionarla in modo originale e interessante, debba avere questa opportunità, e quella del cinema penso che sia una scelta giusta.

YouTuber al cinema: Lele Sarallo

Penso che in Italia il passaggio tra web e grande schermo sia stato un passo un po’ azzardato purtroppo, perché i risultati non sono stati quasi mai soddisfacenti. Anche perché si è cercato di mantenere lo standard del web, quando secondo me bisognerebbe capire che il web e il cinema sono due cose completamente diverse e che non per forza un contenuto, un format o una sceneggiatura che funziona sul web si può adattare al cinema.

Al cinema hai una responsabilità maggiore, e ci vuole anche un rispetto maggiore: è vero che il web ti fa arrivare a livello internazionale ovunque ma non c’è un filtro, può farlo chiunque. Il cinema invece rimane un punto di arrivo importante che va trattato con cautela.

YouTuber al cinema: I Licaoni

La scelta di portare sul grande schermo personaggi nati in altri contesti probabilmente è dettata dal produttore che gradisce investire su un prodotto “sicuro”. Ma di solito manca l’appeal cinematografico.

Il problema è che chi parte dal web si porta dietro un bagaglio pesante in termini di personaggio pubblico e storia pregressa con la sua community. Il cinema invece secondo noi funziona quando crea mondi scollegati dal reale.

Il film del Terzo Segreti di Satira non l’abbiamo ancora visto, ma ovviamente ci auguriamo che sia un grande film. Così magari i critici si ricredono sul fenomeno (negativo) degli YouTuber al cinema.

Vi è piaciuto?

24 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

il re del tubo

YouTube come esperimento sociale: 5 domande a…Il Re del Tubo

ilaria trucco youtube

La TOP 5 dei video di Ilaria Trucco (scelti da lei!)