in ,

Come cambiano da oggi le STORIE di YouTube

Scopriamo insieme come usare al meglio questa utilissima funzionalità

Storie di YouTube

Aria di cambiamenti in arrivo per le storie di YouTube: nell’ultimo anno il portale si è molto impegnato per migliorare questa funzionalità, che si sta rivelando molto utile per i Creators con almeno 10mila iscritti. Come spiega YouTube le Storie non aiutano soltanto ad entrare in contatto con gli iscritti esistenti, ma ne portano anche di nuovi (se usate al meglio le Storie possono far crescere il numero settimanale di nuovi iscritti dell’8,5%). Abbiamo raccolto qualche consiglio da mettere subito in pratica!

A cosa servono le storie di YouTube?

Sono molto utili per:

  • Coinvolgere la community: i post sono un ottimo modo per ricevere commenti da parte degli utenti
  • Sperimentare nuovi contenuti, dato che le storie possono essere visualizzate sia dagli iscritti che dai non iscritti
  • Aggiornare i fan sulle novità e mantenere attivo il canale durante il tempo di inattività tra un caricamento e l’altro
  • Offrire un assaggio dei prossimi contenuti attraverso premiere (ricordatevi nel caso di annunciarle in anticipo) o immagini ‘dietro le quinte’. Con brevi frammenti ad alto impatto visivo si possono persino creare delle GIF in fase di montaggio da condividere tramite i post della scheda Community.
  • Raggiungere ancora più spettatori grazie a consigli migliori e a miniature più grandi
  • Preparare gli spettatori al lancio di ogni video

Come si creano le storie di YouTube? Quali sono le ultime novità introdotte?

Veniamo alle novità introdotte da YouTube: le Storie si possono creare facilmente toccando l’icona Crea o scorrendo verso destra nella schermata Home dell’app per dispositivi mobili. Il funzionamento è simile alle Storie presenti negli altri social come Facebook o Instagram e si può ad esempio anche collaborare con altri Creators menzionandoli (con l’apposito adesivo o digitando @ prima del nome di un canale).

Come monitorare il numero degli iscritti

Questa è un’altra novità: potete monitorare le nuove acquisizioni entrando nella scheda Origine del rapporto Iscritti presente nella sezione Dati e analisi di YouTube Studio.

Quando pubblicare le Storie di YouTube?

Dato che scadono dopo una settimana è bene pubblicare le Storie almeno ogni sette giorni per mantenere attiva la presenza del canale sulla homepage tra un caricamento e l’altro. Durante questo periodo si possono anche aggiungere cuori ai commenti oppure si può scegliere il commento di un fan da inserire nella Storia successiva.

Vi è piaciuto?

31 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

abbonamenti

I segreti degli ABBONAMENTI pay su YouTube

norme di youtube

Rispettiamo le norme di YouTube, come creare in modo responsabile