in ,

JOE MANETTA, l’intervista: ecco cosa ci ha raccontato!

Abbiamo fatto qualche domanda allo YouTuber per conoscere tutti i segreti del suo canale

joe manetta

Per conoscere meglio il suo canale dedicato al retrogaming abbiamo fatto una chiacchierata con lo YouTuber Joe Manetta, ecco cosa ci ha raccontato (e non dimenticatevi di seguirlo cliccando qui).

Come mai hai deciso di aprire il tuo canale su YouTube?

Io aprii il canale nel 2015, però non avevo intenzione di intraprendere un cammino come YouTuber, volevo solo caricare i videoclip che facevo con il mio gruppo rap (nemmeno lo pubblicizzavo più di tanto). Poi ad un certo punto all’inizio del 2019 ho cominciato a vedere che il retrogaming aveva una sua cerchia di pubblico. Essendo un appassionato e avendo sempre avuto passione per lo spettacolo (ho anche studiato recitazione e doppiaggio) ho iniziato a realizzare e caricare dei nuovi video. Mi piace creare sketch divertenti e non limitarmi a spiegare il gioco, la consolle o i tecnicismi del caso.

Quando nasce la tua passione per i videogiochi?

Nasce molto preso: a 6 anni avevo già un Commodore 64 e a 8 anni ho ricevuto il NES con cui ho potuto iniziare a giocare a Super Mario. Ad un certo punto ho iniziato a discostarmi, i videogiochi nuovi non mi piacevano più, mi sembravano troppo automatici, come si giocassero da soli.

Molti video parlano di Super Mario, come mai hai scelto proprio questo videogioco?

A Super Mario sono molto affezionato, e poi mi fa molto ridere – lo dico spesso nel canale – che il personaggio sia un idraulico italiano basso e tarchiato, che attraversa quattro mondi pieni di mostri per salvare la sua amata principessa ma lei lo ricompensa soltanto con un bacino sulla guancia.

Ti sei cimentato anche con i doppiaggi, com’è andata?

Sono stati un esperimento, sono piaciuti molti: li pubblico generalmente sul mio account privato su Instagram per i miei amici. Sono una cosa che ho sempre fatto anche da ragazzino, a detta di tanti ho sempre avuto la capacità di ricreare i vari dialetti (e spesso questa cosa la sfrutto nei video).

Come nascono in generale i tuoi video (dall’idea alla realizzazione vera e propria)?

Parto dalla scelta del gioco (pescando sempre dai giochi legati al passato). Poi penso a quale titolo si presti meglio all’ironia. In seguito giro una piccola introduzione, mi riprendo mentre gioco (sempre commentando), taglio e monto i vari spezzoni – il montaggio per i miei video è molto importante -.

Ci sono altri YouTuber che segui? 

Ce ne sono tanti: il mio più grosso rimpianto è non aver iniziato a fare lo YouTuber nel 2015, avrei ottenuto sicuramente un successo maggiore. Trovo molto bravi i The Show, iotobi (che putroppo ora fa un video all’anno, ci manca, fai più video!), Cerbero Podcast e Le Coliche, che ho scoperto da poco. Poi mi piace molto il canale di Joe Manetta, un ragazzo molto in gamba, ve lo consiglio, seguitelo!

Vi è piaciuto?

40 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sanremo 2020

SANREMO 2020, anche gli YouTuber amano il Festival

crescere su youtube

Crescere su YOUTUBE, le risposte alle domande più frequenti