in

Il DOLLARO GIALLO DI YOUTUBE, ecco perchè alcuni video sono de-monetizzati (e altri no)

Per la prima volta il portale ha spiegato come non incappare nel famigerato “dollaro giallo” che demonetizza i contenuti caricati in un canale

dollaro giallo

Sappiamo già che YouTube assegna il famigerato “dollaro giallo” (ovvero la de-monetizzazione) ai video che contengono alcuni elementi particolari, ma in base a quale criterio il portale decide che un contenuto deve essere de-monetizzato?

Finalmente, come spiega bene un upload pubblicato sull’account Creator Insider, YouTube ha deciso di fare chiarezza sulla questione con alcune nuove linee guida, una sorta di aggiornamento dell’autocertificazione lanciata per la prima volta nell’ottobre 2018, che aiuta il sito a prendere decisioni in merito ai contenuti in maniera più precisa (per questo i Creators devono essere sempre molto accurati a compilare le specifiche richieste).

«Questa è la prima volta che una piattaforma incentrata sui contenuti è così trasparente. Stiamo andando verso la trasparenza, e questo sarà solo l’inizio della pubblicazione di queste linee guida» ha spiegato Conor Kavanagh, il responsabile delle norme sugli annunci pubblicitari di YouTube (che ha intenzione di aggiornare tutte le policy ogni due mesi).

Dollaro giallo, le nuove linee guida

Posto che in ogni caso NESSUN video deve violare le Norme della Community le nuove linee guida di YouTube (che potete leggere per intero qui) si suddividono in otto sezioni:

  • Linguaggio inappropriato
  • Contenuti per adulti
  • Violenza
  • Azioni dannose o pericolose
  • Contenuti correlati a sostanze stupefacenti
  • Contenuti correlati alle armi da fuoco
  • Contenuti che incitano all’odio
  • Temi sensibili

Ci sono poi tre opzioni di monetizzazione:

  • Contenuti per i quali puoi attivare gli annunci (che soddisfano le linee guida relative ai contenuti idonei per gli inserzionisti)
  • Contenuti per i quali puoi attivare gli annunci, anche se molti brand potrebbero scegliere di non inserirne
  • Contenuti per i quali devi disattivare gli annunci (perché non idonei per nessuno degli inserzionisti)

YouTube ci tiene a precisare che queste linee guida vogliono soltanto essere d’aiuto per comprendere a quali tipi di contenuti gli inserzionisti vogliono (o meno) che sia associata la loro pubblicità. I Creators possono comunque guadagnare al di là della monetizzazione, ottenendo entrate da YouTube Premium e da funzionalità come la Superchat e gli abbonamenti al canale.

Vi è piaciuto?

40 points
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

novità film

NOVITA’ FILM, tutte le pellicole da non perdere

hacks

Gli HACKS virali funzionano davvero?